Profanato il Monastero San Basilio nel pieno centro dell'Aquila. Pezzopane (PD): "Una ferita grave al cuore"

1' di lettura 04/06/2022 - "Quanto avvenuto al Monastero San Basilio, nel pieno centro dell'Aquila, durante la Notte Bianca, è una ferita grave al cuore non solo delle sorelle, ma di tutte e tutti noi.

Sono andata questa mattina (3 giugno) ad abbracciarle e ad ascoltare direttamente dalle loro voci il racconto di questa brutta storia fatta di prevaricazione, violenza e mancanza assoluta di rispetto. Chi ha scelto di profanare il monastero forzando tre porte mentre fuori era pieno di gente, tra l'altro mettendo anche a rischio la sicurezza di un luogo che è in parte ancora un cantiere della ricostruzione, ha compiuto un atto indegno e irrispettoso per delle suorine di clausura conosciute e amate in città per le loro opere di bene. La stragrande maggioranza dei giovani che ha partecipato alla Notte Bianca, organizzata in piena campagna elettorale e annunciata con un perentorio 'ecco la vera L'Aquila', si sono comportati bene e siamo molto felici di questo. Ora però si individuino subito i responsabili, si restituisca tranquillità alle suore e, soprattutto, si costruisca consapevolezza, rispetto e amore per i nostri luoghi, facendo tutto ciò che non è stato fatto finora per impedire il ripetersi di tali episodi".

Così Stefania Pezzopane, della Presidenza del Gruppo Pd alla Camera e candidata sindaca per la coalizione di centrosinistra.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-06-2022 alle 08:28 sul giornale del 06 giugno 2022 - 107 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c0C2