SEI IN > VIVERE L'AQUILA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Gran Sasso, riaperta al transito veicolare la strada regionale da Montecristo a Fonte Vetica

1' di lettura
18

È stata riaperta al transito dei veicoli la strada regionale 17 bis della funivia del Gran Sasso e di Campo Imperatore, nel tratto che va da Montecristo a Fonte Vetica.

La decisione è stata assunta, con ordinanza, dalla Provincia dell’Aquila.

“Ringraziamo l’amministrazione provinciale per il lavoro svolto e per aver deciso di rendere nuovamente percorribile quella parte della strada in questione – ha commentato il consigliere comunale delegato alle Politiche della Montagna, Luigi Faccia –, soprattutto per aver risposto prontamente alle sollecitazioni del nostro Comune e di quello di Calascio”.

“Questa iniziativa – ha proseguito Faccia – è partita dall'esigenza di fornire un servizio in più ai numerosi turisti presenti nei comuni di Castel del Monte, Santo Stefano di Sessanio, Calascio e L’Aquila e consentire agli stessi, in mancanza della neve e con la conseguente chiusura degli impianti di sci, di poter visitare agevolmente l’intero territorio pedemontano e della bassa valle che va da Vado di Sole a Fonte Cerreto, giungendo sino al Valico di Capannelle”.

Faccia ha precisato che il tutto “è stato possibile per l’insolito bel tempo che persiste sulle nostre zone e in virtù delle previsioni meteo, che parlano di tempo stabile almeno sino alla Befana, nonché in considerazione della totale mancanza di neve sulla Piana di Campo Imperatore e nelle zone limitrofe al tratto di strada da aprire. È naturale che, se le condizioni meteorologiche dovessero cambiare e dovesse verificarsi un’intesa nevicata sulla zona, la strada verrà nuovamente chiusa”.

Faccia ha concluso ribadendo il ringraziamento alla Provincia, in particolare “al Presidente, Angelo Caruso, al suo vice e Assessore alla viabilità, Vincenzo Calvisi, e al dirigente al settore preposto, Nicolino D’Amico”.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-12-2022 alle 10:57 sul giornale del 02 gennaio 2023 - 18 letture






qrcode